Centro Congressi “ La Nuvola” – Auditorium principale

Location: Roma EUR
Cliente: Devoto Arredamenti s.p.a.
Valore: 4.000.000,00€
Architetti: Studio Fuksas
Tipologia di Intervento: Progetto costruttivo, BIM Management per l’ottimizzazione delle geometrie, Verifiche fattibilità, Montaggio and CAM production
Consegna: luglio 2015
Status: In costruzione

Il nuovo centro congressi di Roma è conosciuto dal grande pubblico come La Nuvola" a causa della complessa geometria del suo involucro in tessuto, che riproduce la forma di una nuvola, inserita a sua volta in una scatola di vetro.

La nuvola tessile è sostenuta da un "gioiello di legno: un volume doppiamente curvo che ospita l'Auditorium principale del complesso.
 L'Auditorium è dotato di due strutture in legno curvato composte da oltre 7.200 pannelli doppiamente curvi ed ognuno pezzo unico, la cui geometria è stata interamente controllata, ottimizzata, gestita e fabbricata attraverso l'utilizzo di avanzate tecniche BIM.
Un modello personalizzato è stato costruito appositamente e gestito attraverso oltre 40 nuove procedure scritte all'interno del software che fornisce tra le altre caratteristiche:
analisi di deformazione, procedure di tassellazione personalizzate, verifica della conformità del codice, generazione automatica di parti costruttive con informazioni dettagliate sul loro posizionamento e sulla giunzione con altre parti, verifica dinamica di interferenze e clearance in “Cloud” di punti di struttura esistente, l'estrazione delle geometrie ed il controllo personalizzato per l’elaborazione dati, la denominazione delle parti ai fini della evasione degli ordini e la pianificazione delle consegne.

Dopo aver sviluppato e verificato il modello, questo è stato suddiviso in sottomodelli coerenti necessari per accompagnare l'intero processo, dalla progettazione, ai rendering, dalla valutazione tecnica di soluzioni costruttive alla realizzazione di ogni parte dei pannelli di legno e delle sottostrutture in acciaio.

Il Cliente, il General Contractor e gli altri Stakeholders sono stati dotati di un riferimento unico e affidabile che copre tutto il processo, e affiancati da un team dedicato di professionisti con competenze non comuni.

Organizzando il flusso di lavoro attraverso un unico BIM complesso si è riusciti a gestire e riunire molte problematiche fornendo un modello di processo frutto dell’innovazione RIMOND.

L'affidabilità e la responsabilità sono stati estesi a tutto il processo di produzione: dal rapporto diretto tra la generazione dei file e la fabbrica di produzione, al coinvolgimento di tutti i subappaltatori, sino alla realizzazione effettiva dei pannelli e della sottostruttura in acciaio.
Il tutto, garantendo sempre la massima coerenza di ogni consegna ai fini di un processo fluido di costruzione di una struttura cosi complessa.

Questo sito web utilizza i cookie. Utilizziamo i cookie per personalizzare la tua esperienza utente e per studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie.